la selezione di maggio

Borgheri Bianco - Giorgio Meletti Cavallari

AZIENDA: Giorgio Meletti Cavallari

REGIONE: Toscana

DENOMINAZIONE: Bolgheri Bianco DOC

TIPOLOGIA: Bianco fermo

VITIGNI: 50% Vermentino, 50% Viognier

AFFINAMENTO: 4 mesi acciaio

COLORE: Giallo paglierino con riflessi verdolini

PROFUMO: Floreale, fruttato, erbaceo e minerale

GUSTO: Fresco, persistente e sapido

GRADAZIONE: 13,5%

ABBINAMENTO: Cucina di mare | Carni bianche | Formaggi freschi

TEMPERATURA DI SERVIZIO: 8-10°C

Ci troviamo in Toscana, in provincia di Livorno, lungo la costa tirrenica, in una delle più famose aree vinicole. Questa giovane azienda nasce nel 2002 a Castagneto Carducci, a pochi passi dal famoso viale alberato di Bolgheri. L’azienda prende il nome del proprietario: Giorgio Meletti Cavallari, che a soli 24 anni decide di creare la sua cantina, essendo cresciuto nei vigneti di famiglia nel Podere Grattamacco, affermata realtà vinicola nel Bolgherese. Oggi l’azienda comprende sette ettari vitati di proprietà e un agriturismo.

Giorgio Meletti è riuscito con questo “Borgeri Bianco” a creare un ottimo vino bianco in una terra di rossi, questo vino nasce dall’unione tra Vermentino e Viognier. Le uve crescono nel vigneto Vallone attorno a Villa Borgeri, il loro agriturismo. E’ una zona di bassa collina caratterizzata da un clima particolare: la vicinanza del mare porta una brezza marina rinfrescante alle uve e i vigneti, con la loro perfetta esposizione, beneficiano di un’ottima insolazione.

Borgeri Bianco” DOC affina quattro mesi in acciaio e tre mesi in bottiglia, è un vino pensato per essere goduto da giovane. Si presenta con un bel giallo paglierino con riflessi verdolini. Al naso conquista con un insieme complesso di fiori di acacia, frutti gialli pesca e albicocche, un richiamo agli agrumi e una nota piacevolmente erbacea. In bocca è elegante, con una gradevole sensazione di freschezza ed equilibrio. Si rivela molto persistente e sul finale svela un accenno di mineralità ed una gradevole sapidità. Ideale come aperitivo, ottimo abbinamento con la cucina di mare e ben si accosta a piatti a base di carne bianca e formaggi freschi, da assaggiare con un rombo al forno ai carciofi.

la selezione di maggio

Impronte - Giorgio Meletti Cavallari

AZIENDA: Giorgio Meletti Cavallari

REGIONE: Toscana

DENOMINAZIONE: Bolgheri Superiore DOC

TIPOLOGIA: Rosso fermo

VITIGNI: 70% Cabernet Sauvignon, 30% Cabernet Franc

AFFINAMENTO: 14 mesi in barrique

COLORE: Rosso rubino intenso riflessi granati

PROFUMO: Frutti di sottobosco e note speziate

GUSTO: Piccoli frutti rossi, spezie dolci con finale mentolato

GRADAZIONE: 14%

ABBINAMENTO: Primi strutturati | Secondi a base carni rosse | Formaggi stagionati

TEMPERATURA DI SERVIZIO: 16-18°C

Ci troviamo in Toscana, in provincia di Livorno, lungo la costa tirrenica, in una delle più famose aree vinicole. Questa giovane azienda nasce nel 2002 a Castagneto Carducci, a pochi passi dal famoso viale alberato di Bolgheri. L’azienda prende il nome del proprietario: Giorgio Meletti Cavallari, che a soli 24 anni decide di creare la sua cantina, essendo cresciuto nei vigneti di famiglia nel Podere Grattamacco, affermata realtà vinicola nel Bolgherese. Oggi l’azienda comprende sette ettari vitati di proprietà e un agriturismo.

Impronte” è un vino rosso Bolgheri Superiore DOC, tutti i vini con la Denominazione Bolgheri sono prodotti nel Comune di Castagneto Carducci e prendono il nome da una delle due frazioni: Bolgheri, conosciuta soprattutto per la produzione di grandi vini rossi. Le uve per questo importante Cru nascono nel prestigioso vigneto di Piastraia, aggrappato sulla cima della collina di Castagneto Carducci. Con i suoi trecento metri sul livello del mare le vigne beneficiano di una temperatura mediamente fresca e di una massima escursione termica estiva.

Impronte” è prodotto con 70% di Cabernet Sauvignon e 30% Cabernet Franc, la fermentazione avviene con lieviti autoctoni e segue un affinamento in barrique per 14 mesi. Si presenta con un bel colore rubino intenso con riflessi granati, il bouquet si svela immediatamente con sentori di piccoli frutti scuri in marmellata quali more, mirtilli e ribes neri, note di spezie dolci con un finale mentolato. Al palato regala un sorso generoso, ha struttura possente, con una trama tannica fitta e sorretto da una bella freschezza. Ben si abbina a primi piatti strutturati e secondi a base di carne rossa e formaggi d’alpe stagionati, da assaggiare con un Gigot d’agnello al timo. E’ consigliabile aprire la bottiglia almeno due ore prima del consumo.

In questo sito Web utilizziamo strumenti di proprietari o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.
è possibile prendere visione della politica di privacy di EnotecaVinarte cliccando qui