la selezione di dicembre

Jacquesson - Cuvée 742 Extra-Brut

AZIENDA: Champagne Jacquesson & Fils

REGIONE: Champagne – Francia

DENOMINAZIONE: Champagne AOC

VITIGNI: Oltre 50% di Chardonnay, Pinot Noir e Meunier, dalla Cuvée 740 l’assemblaggio non è più dichiarato, ma solo i Cru delle uve

AFFINAMENTO: Oltre 36 mesi sui lieviti

DOSAGE: 1,5 g/l

SBOCCATURA: Novembre 2018

FILOSOFIA PROD.: Dosaggi bassi

COLORE: Giallo paglierino con riflessi dorati

PROFUMO: Agrumato, floreale e minerale

GUSTO: Secco, persistente e minerale

GRADAZIONE: 12,5%

ABBINAMENTI: Aperitivo | Crostacei | Carni bianche

TEMPERATURA DI SERVIZIO: 6-8 °C

Jacquesson è una cantina leggendaria, già Napoleone nel 1810 gli tributò una medaglia d’oro per “la Beauté et la Richesse de ses Caves”. Nel 1974 la famiglia Chiquet, vigneron con una lunga tradizione champenoise, acquistò la Maison e la trasferì a Dizy. Alla fine degli anni 80 le redini passarono in mano ai figli Jean-Hervé e al fratello Laurent, che portarono un grande cambiamento sia nella conduzione dei vigneti che nella vinificazione, con lunghi affinamenti sui lieviti e dosaggi bassi, ottenendo champagne che si distinguono per qualità ed eleganza.

Gran parte della produzione è rappresentata dalla Cuvée 7xx, un sistema che associa un numero ad ogni cuvée (la prima risale al 2000), con lo scopo di mirare all’espressione dell’annata, mentre i vini di riserva vengono aggiunti con lo scopo di arricchire in complessità. Comunemente i vini di riserva vengono aggiunti nei “Brut sans Année” per dare una continuità allo stile della Maison. Per Jacquesson queste Cuvée sono state prese a cuore e sono diventate le più importanti.

L’Extra-Brut di Jacquesson Cuvée 742 è la base della vendemmia 2014, al naso è avvincente con note agrumate, frutta fresca intrecciata a fiori bianchi, pervaso da una bella mineralità ed arricchito da spunti marini. Al palato sorprende per l’impronta vivida, agrumata e fresca, una beva ricca di materia, un bel perlage con un finale sapido e ritorni minerali. Ottimo come aperitivo, a tutto pasto con tartare di pesce, cruditè di mare, secondi a base di carne bianche e crostacei.

la selezione di dicembre

R. Renaudin - Brut Reserve

AZIENDA: Champagne Renaudin, Moussy

REGIONE: Champagne – Francia

DENOMINAZIONE: Champagne AOC

VITIGNI: 70% Chardonnay, 15% Pinot Noir, 15% Meunier

AFFINAMENTO: 84 mesi sui lieviti

DOSAGE: 7 g/l

SBOCCATURA: Fine 2017

FILOSOFIA PROD.: Lungo affinamento sui lieviti

COLORE: Giallo paglierino d’orato

PROFUMO: Fruttato, nocciola e minerale

GUSTO: Secco, perlage fine e persistente

GRADAZIONE: 12,5%

ABBINAMENTI: Dall’aperitivo a tutto pasto

TEMPERATURA DI SERVIZIO: 7-10 °C

La maison R. Renaudin ha sede a Moussy, un piccolo villaggio a pochi chilometri a sud di Epernay, nella Valle della Marna confinante con la Côte de Blancs. Questa azienda affonda le sue radici nei primi del XIX secolo quando Paul Renaudin, già coltivatore e vinificatore, fondò nel 1829 con Joseph Bollinger il marchio “Renaudin-Bollinger&Cie”. In seguito le due famiglie si separarono e il marchio R. Renaudin ebbe finalmente vita. Oggi l’azienda possiede 12 ettari e produce 12’000 bottiglie. Tutti i vini sono frutto della prima spremitura che regala succhi più qualitativi, mentre la fermentazione si svolge in vecchie botti di legno. La filosofia che viene seguita è di un lungo affinamento sui lieviti e la maison propone pure vecchi millesimi con sboccature recenti.

Questo Brut Réserve è prodotto con il 70% di chardonnay, 15% di pinot nero e 15% di meunier, e ha seguito un affinamento prolungato sui lieviti per ben 7 anni. Uno champagne che già al naso affascina e cattura, è riccamente fruttato, grasso, arricchito da note di nocciola, pasticceria, note di tè ed animato da un bella componente minerale. In bocca è gustoso, bilanciato, persistente, con una bollicina elegante, quasi carezzevole, ha il fascino di uno champagne d’annata, una carta vincente per qualsiasi occasione!

Questo Champagne si presta per un aperitivo ricco o per pasteggiare durante una cena anche a base di carne bianca, d’agnello o piccione. Con l’avvento delle feste si sposa molto bene con un aragosta in bellavista, con i crostacei sia al vapore che alla griglia, assolutamente da assaggiare con delle capesante flambè.

In questo sito Web utilizziamo strumenti di proprietari o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.
è possibile prendere visione della politica di privacy di EnotecaVinarte cliccando qui